Diasparagmòs

Al termine dell’estasi suprema, i fedeli di Dionisio, officiavano un rito che rievocava la morte e la rinascita del dio e che si rifaceva a quella versione del mito secondo la quale sarebbe stato dilaniato e divorato dai Titani. In memoria dell’avvenimento, uomini e donne “dilaniavano” a mani nude un animale vivo (diasparagmòs ), generalmente un capro, e ne mangiavano le carni crude. Essi ritenevano, infatti, l’ omofagia (cibarsi di carne cruda) un segno di comunione mistica con la carne ed il sangue del dio.

Diasparagmòs

Mage: Time of Trouble guardianodelcrepuscolo guardianodelcrepuscolo